Luci della citta'_Cagli

E’ POSSIBILE ILLUMINARE LA CITTA’ A PARTIRE DALLE PRESENZE ESISTENTI SENZA AGGIUNGERE ULTERIORE MATERIALE ??

Data
25/08/2006
Luogo
Cagli
Committente
Comune e commercianti di Cagli
Committente
Privato
La sfida di illuminare un centro storico senza aggiungere elementi, apparecchiature, corpi illuminanti ci era sembrata una bella proposta al punto da aver subito elaborato un apposito progetto e con la collaborazione di tanti abbiamo provato, almeno per una sera, cosa significa illuminare la città con … la segnaletica stradale, le fogne, le fessure dei palazzi, la strada, i cornicioni, i cestini dell’immondizia ecc… Praticamente abbiamo illuminato la città senza comprare o ingombrare con nuovi elementi o corpi imbarazzanti più che illuminanti. Il Comune di Cagli , raccogliendo la proposta, ha acconsentito lo spegnimento di tutte le luci e la collaborazione dello studio Marchingegno con la ditta Viabizzuno e Proluce hanno fornito una chiave di lettura della notte, del buio della città, affascinante ma con le sue ombre e angosce, libera di far vedere o nascondere, comunque mai esplicita sempre inaspettata in ogni angolo. Come disegnare il buio e lasciare respirare la luce attraverso i materiali della città.
crediti

Marchingegno_ing. Italo Grilli con Viabizzuno

INVITI/MANIFESTI
Scarica l'allegato

.PDF (32.33 Kb)

di giorno: dove mettere le luci?